Translate

sabato 8 giugno 2019

VERSI COSI' CALDI E GELIDI...Costantino Posa


Ci sono inferni che non aspettano.
Ci vengono a trovare.
Si nutrono di dolori e gioie arse al vento.
Ci sono inferni che non hanno mai pietà.
Spavaldi, si vestono di fuoco
e di tempo che non verrà mai più.
Ci sono inferni
che non si accontentano,
roventi
durano poco, ma lasciano il segno
dai grattacieli e strade obbligate.
Come cerini
bruciano i nostri destini.
Ci sono inferni, maledetti
non hanno mete da inseguire.
Solo il gusto di ferire.

mercoledì 29 maggio 2019

TRAMONTI....di Costantino Posa


TRAMONTI...Costantino Posa

La luna è già spuntata tra i pensieri
e le voci delle serie "Rimasti soli".
Ci sono cieli senza universi luminosi
e quelle maree di notte
senza fari e lidi allegri.
Solo il tempo sa il perché
di quelle spiagge vuote.
Solo il vento sa di salsedine
e timidi granchi che si affacciano
con le lacrime agli occhi
mentre i riflessi si allontanano.
Non accettano i silenzi
e le zattere alla deriva.
Solo il cuore sa se potrà ancora
asciugare la brina con l'aurora.

domenica 5 maggio 2019

ARCOBALENO ANOMALO...Costantino Posa

Ho terrorizzato il mondo con il mio voler essere uomo. 
Ho tolto il fiato a chi ha provato ad essermi amico. 
Ho alzato muri e steso filo spinato per non condividere. 
Ho smosso le acque e aizzato i forni per non lasciare tracce. 
Ho scritto pagine che poi ho cancellato. 
Ho scaricato bombe e fuoco dove già si muore. 
Ho piantato croci senza nomi e senza speranze. 
Ho portato il buio e il silenzio dove c'era il sole. 
Poi mi sono pentito e ho voltato pagina quando già era tardi. 
Ho fatto dell'illusione il vanto della vita. 
Ho accumulato tanto, senza sentirmi forte. 
Poi ho pianto quando non ho aperto porte. 
Ho amato pelle che poi ho strappato come fosse solo carta. 
Ho provato anche ad essere felice, ma non è il cuore che lo dice. 
Quando ho capito, ormai tardi, capelli bianchi e una valigia pronta. 
Ho terminato l'uomo, terrorizzato dal mondo che ho creato.

venerdì 3 maggio 2019

E SE POI TORNASSE MAGGIO...Costantino Posa

Ogni giorno che passa è un giorno in più.
Ogni giorno che passa è sempre un giorno in più.
Ci sono giorni che sembrano uguali.
Alcuni ci hanno resi felici,
altri, a volte, ci hanno fatto piangere.
Maggio il mese delle rose e della primavera,
ma il quindici non è come il dodici.
Il dodici vestito di bianco e di rose.
Il quindici vestito di rosa e ricordi.
La vita, l'amore e la mamma
sono fiori dai petali di mille colori.
Ogni giorno che passa è una spina nel fianco.
Ogni giorno che passa è un dolce sorriso.
Ci sono giorni che sembrano lontani.
Alcuni ci hanno resi infelici,
ma tutti ci hanno resi felici.
E se poi tornasse ogni giorno che passa.
ogni giorno di maggio, ci torna il sorriso.

sabato 20 aprile 2019

In SINTONIA...Costantino Posa


Penso di aver fatto tanti passi
nella mia vita a volte inviperita.
Penso di aver fatto tanta strada,
di aver provato tanto,
di aver cercato tanto...
anche quando mi son trovato
con il viso contro un muro.
Penso di essere stato pur felice,
anche quando mi son trovato
con le lacrime sul mio bel viso.
Ho evitato di sentirmi inevitabilmente solo, 
anche quando nel silenzio mi sono  specchiato,
attraente, ma sempre solo.
Solo ora ho capito di aver ferito 
anche quella nuvola silenziosa
che mi segue tutta grigia
sotto un sole perspicace.
Posso solo dire che in fondo al rettilineo
c'è sempre stata una linea di fuga 
non sempre definita.
Per tanti si chiama scelta
ed è quello che io ho fatto.
Ho scelto la mia vita.

lunedì 8 aprile 2019

HO SCELTO LA MIA VITA...Costantino Posa

Se solo avessi alzato gli occhi
solo un momento
Avrei visto il sole.
Avrei visto il volo
delle rondini
per un anno assente.
Se solo avessi alzato gli occhi
anche solo un momento
Ti avrei vista passare,
attraversare la mia vita.
Avrei visto il volto
e le palpebre socchiuse.
Avrei senz'altro  scelto
tutto quello che il tempo
a volte mi ha tolto.
Se solo avessi aperto gli occhi
Avrei fatto le stesse cose
che da sempre ho fatto.
Avrei scelto tra le tante stagioni
senz'altro  te,
la mia primavera
con le ali delle rondini
come vele spiegate
verso il cielo.
Verso il mio sole.

giovedì 4 aprile 2019

FOGLI DI CARTA...Costantino Posa

E se tornasse per sempre,
il tempo
sarebbe come le tue labbra.
Dolce se si fermasse sulle mie.
I nostri cuori
non si sono mai lasciati.
I nostri Si, un tempo pronunciati
diventerebbero pietre su pietre
a coprire i tanti se
e i ma degli eventi strani
che, a volte, si susseguono.
Solo così tornerebbero le stagioni
come fogli di carta
rilegati per sempre insieme.
Come le nostre labbra
che non si sono mai staccate.

VERSI COSI' CALDI E GELIDI...Costantino Posa

Ci sono inferni che non aspettano. Ci vengono a trovare. Si nutrono di dolori e gioie arse al vento. Ci sono inferni che non hanno mai...