lunedì 21 maggio 2018

Lassù c'è una Mamma.

LASSU' c'è una MAMMA.

Mamma, sei ancora come ieri
un cuore che batte
come un cielo coperto di stelle.
Sei ancora come ieri
sei come un sorriso che vibra lassù.
Mamma, sei ancora come sempre
sei tra le tante spighe di grano
quelle che non si piegano mai.
Tante volte, piccolo e insicuro
mi sono chiesto: "Come hai fatto? "
a darci tanto, tu che avevi così poco
come hai fatto?
Mamma, sei ancora come un vento
che ci riporta indietro,
sulle cose vere
ormai come ieri
e come sarai sempre domani.

sabato 12 maggio 2018

LE ROTTE DEL CUORE.

Le rotte del cuore, 
quelle che portano alle emozioni.
Quelle che portano alla felicità,
anche se ci fanno soffrire 
ci tormentano
e spesso non ci fanno dormire.
Quelle cosparse di granelli di sensazioni
gioie e spine che fanno sanguinare.
Quelle che ci fanno dire: 
" Ti amo e poi ancora, Ti amo ".
Quelle che ci fanno urlare: 
" Basta e poi ancora, Basta".
non voglio soffrire.
Quelle che alla fine ci fanno sussurrare: 
Grazie
per avermi guidato.

martedì 8 maggio 2018

PIU' DI UNA MAMMA....Costantino Posa


A te che sei lì
come un filo d'erba
con le dita ancorate in terra.
A te dico, non aver paura
nessuno potrà mai dimenticarti.
Nessuno potrà mai smettere di amarti
e non ci saranno mai più stagioni
drnza ossigeno e venti maestrali
che ti accarezzeranno come onde
che vanno, ma poi ritornano.
Sei stata più di una mamma.
Ogni giorno sei stata
come il sorgere del sole
e malinconiche e forti aurore.

sabato 5 maggio 2018

AFFIDATI AL VENTO...Costantino Posa


Vorrei sussurrarti all'orecchio.
Vorrei tanto parlarti di me,
del mio amore sopito.
Vorrei tanto farti sentire
il battito di un cuore felice.
Tienilo stretto con te.
Conservalo in posto sicuro,
per quando il tempo
ti lascerà da sola a pensare.
In quei battiti c'è tanto amore.
Così quando il vento
ti sconvolgerà il tempo
tu potrai sempre ricordarti di me
e di quei versi
sussurrati all'infinito.

sabato 28 aprile 2018

PRIMAVERA.


Per essere la prima...è vera,
ecco perchè sento il verso dell'alato.
Il silenzio, anche se si è soli,
non è mai sempre silenzio.
Le foglie che si muovono
non è solo colpa del vento.
Le palpebre socchiuse
è colpa del tempo.
Non si è mai fermato
e, a volte, è solo il corpo che si ferma,
mentre il resto va in cerca di se stesso.
Non è facile rimediare ai muri e ai veti,
a volte, sono solo i sogni che ritornano.
Le meduse non vivono solo in acqua,
a volte sono un pò tra di noi.
Ci tolgono il perchè,
si nutrono di ossigeno e a noi
lasciano soltanto i sogni.

venerdì 27 aprile 2018

Amore e Sdegno...Costantino Posa


Dov'è finita la rabbia
di quelle notti senza sonno?
Come è sfinita la sabbia
di quei sogni senza freno.
Quella felicità rassegnata
racconta di essere stata ingannata.
Potrei chiamarla sfiga
purché mi faccia ritentare.
Non credo di aver bisogno di pentimenti
o pacche sulle spalle.
Mi sento vile e forte
come un uomo che ha vissuto.
Un uomo ricco di parole
dettate dai battiti del cuore.
Un uomo che non ha bisogno
di sostegno
perché ha già provato amore e sdegno.
E poi bastano i sentimenti,
silenzi e sguardi al cielo
è da lì che è incominciato
ed è lì che il cuore
si è da un po' incamminato.

giovedì 26 aprile 2018

LE GIORNATE DEL MIO TEMPO.

Le giornate del mio tempo, non sono fatte soltanto di ore.
Le giornate del mio tempo sono come tanti solchi di terra.
Ogni linea, un suono.
Ogni linea, un colore.
Ogni linea, un volto.
Ogni linea, un ricordo.
Così son fatte le giornate del mio tempo.
Son fatte di aromi antichi, come spezie d’oriente.
Son fatte di dolci melodie, a volte leggere,
a volte incalzanti,
a volte insopportabili frastuoni.


Tante cose volute dal cuore.
Tante cose cercate lontane.
Tante cose cadute dal cielo.
Così son fatte le giornate del mio tempo.
Son fatte di spine nel cuore, come pungenti parole.
Son fatte di dolci sorrisi, come le vetrine dei bar.
Così son fatte le giornate del mio tempo.
Le giornate del mio tempo sono come pagine al vento.
A volte volano in alto,
a volte ti sbattono in faccia,
a volte si posano accanto.
Tante cose sognate da tempo.
Tante cose perse per sempre.
Tante cose ritrovate per niente.
Così son fatte le giornate del mio tempo.
Non sono fatte soltanto di ore le giornate del mio tempo.

Lassù c'è una Mamma.

LASSU' c'è una MAMMA. Mamma, sei ancora come ieri un cuore che batte come un cielo coperto di stelle. Sei ancora come ieri ...