martedì 9 ottobre 2018

LABIRINTO



Eppure non volevo sentirmi così. 
Il tempo non si ferma 
e se si ferma è ancora peggio. 
La vita come un vortice in un imbuto, 
siamo diretti tutti lì. 
Non possiamo evitarlo. 
Eppure a me manca il caos di certi momenti. 
Mi mancano le preoccupazioni 
di quando giovane, non sapevo cosa fare.
Mi mancano i calci nella pancia. 
Mi mancano i muri e i fili spinati. 
Mi mancano tutti quei se e quei brividi sulla pelle. 
Mi mancano le stagioni, 
soprattutto quelle che hanno fatto piangere.


Mi mancano le notti incerte, 
cancellate dalle aurore inaspettate. 
Mi mancano le corse senza fiato. 
Mi mancano gli autunni 
e il cuore in gola. 
Mi mancano i chissà e il vento forte, 
come schiaffi pungenti. 
Mi manca la sfida incerta. 
Ora che sono certo, 
mi manca la paura di non farcela. 
Mi mancano i sorpassi. 
Mi manca l'incertezza. 
Mi manca il buio e il silenzio. 
Mi mancano le pagine ancora bianche 
e il sudore della pelle. 
Mi mancano le voci degli assenti. 
Ora che sò tutto, 
mi manca l'incoscienza. 
Mi manca tutto il resto.

venerdì 5 ottobre 2018

UNA VOCE IMPROVVISA...Costantino Posa


Andò a cercare un pezzo di vita.
Trovò la fine, improvvisa,
come se fosse tutto finito.
Mescolò i ricordi ad un ultimo respiro
per sentirsi vivo.
Si sollevò, come se, fosse appena nato
e urlò piano, per non impaurirsi:
Nuda schiarita nell'assolato buio
sei preda della velocità del tempo,
ma se davvero pensi d'amarmi,
non portarmi via.
Non ho ancora finito.

martedì 25 settembre 2018

venerdì 21 settembre 2018

CON IL PASSAR DEL TEMPO.

Quei tronchi ormai aridi
non temono la solitudine.
Fanno parte del silenzio
che colora ogni angolo.
Sono rughe della pelle
che hanno riso tanto.
Sono pagine pietrificate
di un tempo che non teme
il passar veloce del tempo.
Quei tronchi
dal colore luminoso
sono pietre fortificate.
Sono ricchi di presenze
come sono gli scrigni
delle menti che hanno visto tanto.
Quei tronchi
hanno un cuore dentro,
se non ci fosse stato il vento
si sentirebbe ancora
il battito persistente.
Quei tronchi,
non sono lì per caso.

martedì 21 agosto 2018

PONTE DEL DIAVOLO.


Un ponte, sempre sospeso, a volte collega il nostro cammino con tutto quello che ci può capitare. Appare quasi sempre incerto, ma ci stimola ad andare avanti. Il nostro futuro in qualche modo cerca di farsi trovare proprio lì, oltre quel baratro. Alcune volte sembra dirci vieni avanti, se vuoi vivere vieni avanti. Ogni tanto si diverte a togliersi da sotto i piedi. Un suo mormorio dice: " Sento di essere come il diavolo".Mi piace  invertire il verso delle cose. Non mi basta essere servizievole...spesso mi piace essere dispettoso. Mi diverto a giocare con gli uomini, come fa il gatto con il topo. Me la rido ad interrompere il cammino del vicino; è meno noioso e mi rende orgoglioso essere sempre più simile al maestro di un Diavolo. Dove non ce la fa il vento, mando l'acqua, altrimenti il fuoco. L'importante é dare un segnale molto forte: " Si, sono un ponte, ma sono soprattutto un ponte del Diavolo". Ecco, provate a passare.

???

La vita, un viaggio pieno d'insidie. 
A volte non si sa dove andare: 
"Se passare da sopra o da sotto un ponte" . 
Tutto è incerto, tutto è insicuro. . 
C'est la vie.

sabato 18 agosto 2018

SEMPLICEMENTE GRAZIE...Costantino Posa


Grazie al tempo, mi ha insegnato tanto.
Grazie a voi due: Mamma e Papà
rinato dal vostro amore.
Grazie a te, dolce metà.
Felice, perchè ci sei stata sempre tu.
Grazie a voi tutti che avete condiviso.
Grazie alle stagioni, sempre diverse.
Mai inutilmente...inutili.
Grazie a chi mi ha seguito
e a chi è nato dopo:
Un senso alla mia vita.
Grazie, anche alle foglie gialle
e ai capelli bianchi.
Emblema delle mie emozioni.
Grazie alle parole
e ai versi tirati fuori.
Stelle del firmamento.
Grazie ai colori, ai suoni e ai vessilli.
Mi hanno reso forte e convincente.
Grazie alle mille cadute,
hanno permesso che mi rialzarsi.
Grazie alle ripide salite
e ai muri sempre duri.
Grazie alle coppe di champagne
e a te piccolissima.
Mi hai reso, incredibilmente,
nonno felice.
Grazie al tempo e alla vita
che mi ha permesso
di avervi accanto.
Grazie all'ultimo giorno.
Se c'è stato vuol dire
che prima c'è stato tanto.

LABIRINTO

LABIRINTO...di Posa Costantino Eppure non volevo sentirmi così.  Il tempo non si ferma  e se si ferma è ancora peggio.  La vi...