Translate

domenica 3 novembre 2019

LE PARETI DEL SILENZIO...Costantino Posa 2019


E' la voce
che a volte esce piano.
Non vorrebbe andare via.
A volte, triste,
si volta indietro.
Sa che deve andare.
Lo fa piano, molto piano.
Non osa nemmeno immaginare
di dover ancora lottare
per farsi ascoltare.
Ma, il silenzio
ha le sue pareti,
spesse
come i muri di un altro tempo.
Non si lascia attraversare.
Non si lascia intenerire.
Non da risposte.
Lascia solo intravedere.
Poche volte suggerisce:
"Non cercare un'altra vita"
Quel che puoi sentire
è poco più del silenzio.
Solo l'alba può spiegare
che di là, c'è l'aurora
e per te, forse, non è più ora.

mercoledì 25 settembre 2019

IL VENTO, CHE SOLLIEVO...Costantino Posa

Un bacio dato sul
palmo di una mano
e lasciato al vento
che accarezza
le palpebre chiuse,
non è un addio.
Semmai è un ritorno
o una promessa:
" Un giorno torno ".
Prima o poi ritorno.
A volte il silenzio
non è silenzio.
A volte parla:
" Con te sono stato bene ".
Ti ho amata più di tanto
e con l'aiuto del vento,
un giorno,
prima o poi torno.

martedì 10 settembre 2019

29 Settembre...Costantino Posa

Ti dedicherò un fiore
per ricordare di te, le ore.
Cercherò di te un'isola
dove il mare ti porterà lontana
e le tempeste e il vento
riporteranno di te l'odore
del tempo e del cuore
che batte all'infinito.
Ti vestirò di rose
senza spine e brine
e accarezzerò la tua
pelle assente.
Osserverò
dai miei capelli bianchi
il mare e il cielo
dove sporge il tuo sorriso
e l'immensità del tempo
non cancellerà di te
la voce che accarezzerà
ogni giorno quella croce.
Ti dedicherò per sempre
una rosa
per ricordare di te
l'amore.

PIOGGIA D'AUTUNNO...Costantino Posa


L'odore della pioggia
sa di un tempo lontano.
I lampi che l'accompagnano
sono i ricordi
che hanno elevato il cuore.
I tuoni sono i pugni
che inevitabilmente
ci hanno spinto verso il nulla.
Chissà se dopo tornerà il sole
o continuerà l'autunno
delle fughe improvvise.
Quando tutto è grigio
ci si sente soli.
Ci si sente traditi.
Quando poi è inverno
tutto è gelo.
Solo al mattino
c'è la brina
che ci riporta
l'odore della pioggia
che sa di un vento piano.
Chissà
se ci sarà un ritorno inaspettato,
meno grigio
o continuerà la stagione
delle fughe dispettose.

mercoledì 21 agosto 2019

SCOLPITO LI'...SU UNA PIETRA...Costantino Posa


Non potrà mai essere felicità
una vita dai mesi spettinati.
Sopportati
e a volte murati vivi.
I pensieri,
inutilmente espressi
sono foglie senza colore
e rami,
dove ogni tanto
fermarsi a respirare.
Ricordare il tempo,
ora
che il tempo non ce n'è.
Le parole urlate al vento:
Non ti lascerò mai
e l'eco:
" Non ci lasceremo mai."
Come potrò mai lasciarti
se solo ieri, ormai,
sei andata via.
Una vita
dagli attimi mescolati,
nei giorni bui, calpestati
e a volte girati altrove.
I pensieri, a volte taciuti
e fuori uso,
sono foglie senza vita,
leggere
trasportati dal vento
verso dove?
Nessuno sa se potrà
mai essere felicità.

venerdì 9 agosto 2019

Vergogna

http://www.iacchite.blog/marina-di-sibari-turista-denuncia-allansa-dai-rubinetti-escono-acqua-e-vermicelli/

sabato 8 giugno 2019

VERSI COSI' CALDI E GELIDI...Costantino Posa


Ci sono inferni che non aspettano.
Ci vengono a trovare.
Si nutrono di dolori e gioie arse al vento.
Ci sono inferni che non hanno mai pietà.
Spavaldi, si vestono di fuoco
e di tempo che non verrà mai più.
Ci sono inferni
che non si accontentano,
roventi
durano poco, ma lasciano il segno
dai grattacieli e strade obbligate.
Come cerini
bruciano i nostri destini.
Ci sono inferni, maledetti
non hanno mete da inseguire.
Solo il gusto di ferire.

LE PARETI DEL SILENZIO...Costantino Posa 2019

E' la voce che a volte esce piano. Non vorrebbe andare via. A volte, triste, si volta indietro. Sa che deve andare. Lo fa piano...