sabato 10 novembre 2018

Magnitudo 3.5


MAGNITUDO...3.5

A volte ci vuole poco
Basta una piccola scossa.
All'improvviso
torna la voglia di vivere.
Una picola scossa,
quanto basta
per farti urlare:
Basta...Basta
non voglio fermarmi.
La vita, la mia vita
ha bisogno di me.

venerdì 9 novembre 2018

I'M NOT WRITING.


Non scriverò più
del tempo, del vento
e del silenzio
in compagnia del buio.

Non scriverò più
del dolore, della gioia
e della solitudine
che ci gira attorno.

Non scriverò più
delle foglie gialle
e della neve
che tante volte
scende piano.

Non scriverò più
dei sentimenti,
degli odi
e degli amori
tante volte nascosti.

Non scriverò mai più
dei battiti del cuore
e delle spine
che volontariamente
pungono.

Non scriverò mai più
di me, di te
e di tutto quello
che ci ha resi felici.
Non scriverò mai più.




mercoledì 7 novembre 2018

MI SORPRENDE.


E se poi mi manca?
Ho cercato solo te.
Ho attraversato il deserto
e l'Amazzonia.
Ho nuotato all'infinito
e se poi mi stanca?
Non importa se a volte
non mi fa sentire.
E se poi mi cerca?
Potrei anche farmi trovare.
E se poi non va via?

giovedì 25 ottobre 2018

QUEL CIELO NON SEMPRE GRIGIO.


Chiediti cos'è
quella nuvola sempre in testa?
Ti scompiglia i capelli
e non ti lascia intravedere
nè il sole e nè le stelle
che di solito illuminano
il cammino della mente.
Solo il cuore non si ferma.
Lui sa che dipende sempre
dai battiti di ogni cuore.
Sa
che a volte basta accellerare
o restare lì a rilassarsi.
Sa
che quel grigio lassù
dopo un pò va via.
Torna piano l'aurora
e la luce che riscalda.
Tutta colpa del cuore,
non smette mai di camminare.

giovedì 18 ottobre 2018

IN OGNI TEMPO...Costantino Posa (18/10/2018)

Giorno, notte, a volte le aurore
coprono i pensieri
di colori e versi sfumati
come lo sono le ali del tempo.
I sorrisi, a volte, si alternano
con le lacrime.
A volte credono
di essere come il vento
libero di andare altrove
per poi tornare
senza mai dover spiegare
il perchè del tempo perso
ad inseguire il cuore
che non sempre è lo stesso cuore
che si è lasciato.
Le luci, i suoni e le voci
sono come fiocchi di neve,
si posano accanto
ma poi svaniscono.
Resta solo l'orma, a volte le aurore
di ogni notte ed ogni giorno
ad aspettare che torni il vento.



martedì 9 ottobre 2018

LABIRINTO



Eppure non volevo sentirmi così. 
Il tempo non si ferma 
e se si ferma è ancora peggio. 
La vita come un vortice in un imbuto, 
siamo diretti tutti lì. 
Non possiamo evitarlo. 
Eppure a me manca il caos di certi momenti. 
Mi mancano le preoccupazioni 
di quando giovane, non sapevo cosa fare.
Mi mancano i calci nella pancia. 
Mi mancano i muri e i fili spinati. 
Mi mancano tutti quei se e quei brividi sulla pelle. 
Mi mancano le stagioni, 
soprattutto quelle che hanno fatto piangere.


Mi mancano le notti incerte, 
cancellate dalle aurore inaspettate. 
Mi mancano le corse senza fiato. 
Mi mancano gli autunni 
e il cuore in gola. 
Mi mancano i chissà e il vento forte, 
come schiaffi pungenti. 
Mi manca la sfida incerta. 
Ora che sono certo, 
mi manca la paura di non farcela. 
Mi mancano i sorpassi. 
Mi manca l'incertezza. 
Mi manca il buio e il silenzio. 
Mi mancano le pagine ancora bianche 
e il sudore della pelle. 
Mi mancano le voci degli assenti. 
Ora che sò tutto, 
mi manca l'incoscienza. 
Mi manca tutto il resto.

Magnitudo 3.5

MAGNITUDO...3.5 A volte ci vuole poco Basta una piccola scossa. All'improvviso torna la voglia di vivere. Una picola scossa, ...