lunedì 15 maggio 2017

NON HO TEMPO.


Laggiù in un mare di sogni
si confondono
le sfumature, mai certe,
di una strana realtà
Uno sciame di parole,
propositi.....desideri
si affollano intorno
al nascere di un desiderio
di un giorno.........le cui ore
ancorate alla normalità di sempre
non lasciano spazio
ad alcuna novità.
Un'ultima occhiata ai ricordi
e poi via verso un nuovo momento,
dove passato e futuro
si intrecciano
quasi si elidono
nel preludio della felicità.
Chissà cosa penserà la noia,
mia eterna amica.
Io non ho tempo,
voglio solo essere contento.

lunedì 8 maggio 2017

QUEL SILENZIO INUTILE.


I bagliori delle loro penombre, piccole cose inutili
rese enormi nel silenzio del non sapere cosa dire.
In fondo al mare un immenso oceano
di pensieri, stracci umani, ultimi resti di chi non ce la fa
e poi non dire: " Sei solo mia" se poi taci
e non riempi il cuore di tanti miei baci.
Non ci sarà mai un silenzio
che non faccia mai un gran baccano.
Tuona d'impeto lasciato, rimbomba l'eco soffiato
nei cuori soli, ad ascoltare il vibrar delle parole
caparbiamente tenute strette come fossero gemme preziose
a coprire quei battiti se pur impetuosi di tanti amori mai stati veri amori.
Calpestati, feriti, spesso sostituiti e facilmente dimenticati.

mercoledì 3 maggio 2017

PASSEGGERO DEL TEMPO.


Non chiedetemi dove andrò e neanche se tornerò.
Io, so solo di essere stato un viandante come tanti.
Libero di sbagliare e soprattutto attento
a correggere ogni passo fatto senza sentimento.
Non chedetemi se sono stato solo.
Come un albero con tanti rami e foglie,
le ho viste andare via
ad ogni cambio di stagione.
Ma l'alito che mi è stato accanto
è il vento che mi ha spinto.
L'ossigeno che mi ha fatto vivere.
Lo specchio che mi ha permesso
incuriosito, di guardarmi dentro.
Poi si sa che ad ogni incrocio
c'è sempre stato un tormento
che mi ha strattonato,
ma la neve sottopelle
si è sciolta al contatto
di una pallida luna con la notte.
Il tempo mi ha concesso
di non essere mai stato solo.

Versi cosí caldi e gelidi.