mercoledì 7 giugno 2017

LA VALIGIA.


Si allontana
nel grigiore di un distacco,
con sé soltanto una valigia
di un sol ricordo.
Quello dell'abbandono,
Una valigia senza fondo,
il suo passo placido,
si fa largo,
stralcia la pelle secca
di un sol pensiero perfido.
Quello, senza rimpianto,
di non voltarsi.
Ma il suo cuore lo sa
che non può fidarsi,
se non si è persi,
se non è oggi
o non è domani,
se non è lei o un'altra,
prima o poi,
se non è ieri sarà domani
potrà stringere
ancora le sue mani.

Nessun commento:

Posta un commento

Versi cosí caldi e gelidi.