venerdì 29 dicembre 2017

SOLO A VOLTE.


Voi che ogni anno sedete al tavolo dei ricordi,
chiedetevi se è veramente vero
che ogni anno comincia un nuovo anno
dalle vesti più lunghe e scure,
come lo sono state le vostre stesse bugie,
rimescolate e da sempre riprese per dire, a volte,
la verità sull'amore che non ha tempo
e quelle sere trascorse dal vento
a cercare di farvi incontrare
veramente almeno una volta.
Non è vero che con la morte tutto si ferma
e neanche i muri potranno mai fermare
il respiro consumato, sempre più vicino,
tanto da non distinguere chi dei due recita
e chi invece scherza con le parole sussurrate
a squarciagola tra i battiti del cuore.
Vorrei essre, almeno per un attimo, al tuo posto
per convincermi di essere stato da te sempre amato.

martedì 26 dicembre 2017

SE C'è... REGGE.



Forte il vento che spazza via il firmamento.
Un cielo senza stelle è l'immagine del niente,
poi se manca anche la luna,
viene meno la speranza di sognare ad occhi aperti.
Non basta più neanche il sole a scaldare il nostro cuore
se di là non c'è più nulla.
Le comete sono sentieri che ci portano alle mete
e se il sole ogni tanto sbuffa è perché è sconcertato di vedere
che in fondo al buio conta solo il dispetto.
Mi sa che all'aurora sorge anche il sospetto
che la notte è un'invenzione
di chi si nasconde per non essere scoperto...
per fortuna c'è sempre il vento che riporta il momento.
Tutto il resto vien da se, se con me ci sei sempre te.

venerdì 22 dicembre 2017

TI SEGUIRO’.

TI SEGUIRO’.
Accarezzerò il tuo volto solcato di tempo e speranze.
Ti accompagnerà il vento fatto di tutto ciò che avrei voluto dire
e se i miei pensieri si mutassero in ali
ti scorterei oltre il dolce dolore di un frangente
e non mi perderò dietro le parole di un addio.
Lascerò cadere soltanto una lacrima
per tutto quello che hai donato.
Stringerò per sempre le tue mani
per non lasciarle sole.
Aspetterò che il vento torni,


lo seguirò nel mio momento.

giovedì 21 dicembre 2017

NATALE...tutti i giorni.


Ultimi giorni di novembre.
Natale si avvicina. Giorni di festa.
Tra le memorie raccontate,
inseguo il ricordo
di chi in silenzio è andato via.
Natale, giorni di speranze.
Giorni di ottimismo, puntati al futuro.
Incredulità, difficoltà,
pregiudizi e timori sembrano svanire.
Io, il mio Natale lo vivo tutti i giorni.
Al mattino quando per prima apro gli occhi.
E’ natale quando guardo chi mi accompagna
E’ Natale, quando parlo e ascolto chi mi ama.
E’ Natale, se cammino e sento i passi di chi mi segue.
E’ Natale, anche quando inseguo
chi in silenzio è volato via.

martedì 19 dicembre 2017

SOLO a NATALE.



A Natale si può anche essere diversi.
Si può restare in silenzio
o scoppiettare come fuochi artificiali.
Si può dire: "Domani faccio" o " Quanto ho fatto".
Ci si può accontentare di essere presenti
o rimpiangere chi Haimè...ormai non c'è.
A Natale si può rincorrere il di più
o fermarsi ad aiutare chi non ce la fa più.
A me a Natale...piace ricordare.
Restare anche un pò in disparte
e condividere il mentre con chi c'è
con chi c'era
e con chi ci sarà sempre.

domenica 17 dicembre 2017

SE NON CI FOSSE STATO IL TEMPO.


E se il tempo non fosse mai esistito
Forse tutto questo non sarebbe mai accaduto.
Forse non avresti mai pianto.
Forse non avresti mai riso inutilmente.
Forse il cuore non avrebbe mai avuto
un battito così forte.
Le ferite non si sarebbero mai aperte
e le lacrime non avrebbero mai avuto
motivo di scendere giù.
E se il tempo si fosse almeno mai fermato
avrebbe perso il vento
o il sopravvento ad ogni momento
che ti ha straziato il cuore.
Forse ti avrebbe portato ancora fiori
con il sorriso sul viso e non su una pietra dura
con le parole incise: “Qui giace…”

A se il tempo non fosse mai esistito!!!

martedì 12 dicembre 2017

LA VIA E' PIETROSA.

Le parole di una mamma,
ormai prossima ai cent'anni:
" La via è pietrosa ".
A ricordare a tutti noi
che la nostra strada
sarà sempre difficoltosa.
" Tocca che mi tocca ":
a ricordare ancora
di non vantarci,
perché, poi, toccherà
anche a tutti noi:
" Vi aiuto io, ci penso io ".
A ricordarci di non mollare,
perché, lei, com'era prima,
accanto, ad aiutarci ancora.

lunedì 11 dicembre 2017

IL SALE DELLA VITA.

Occhi stanchi che si chiudono
per non vedere l'orizzonte
che si confonde silenzioso.
Non risponde, sa che di là
non c'è più verso.
Sa che di là, qualcuno è perso.
Le rincorse senza affanno
e le magiche esperienze
sono il sale della vita.
Tutto il resto sa di dimesso.
Per tanti il tempo è un pretesto
per togliere di mezzo il permesso.
A tanti il tempo è concesso
per far si che l'orizzonte
torni ad essere diverso:
Meno soli e più contorni
tanti echi e onde inverse.

giovedì 7 dicembre 2017

Difficoltá a credere.


Comincio ad avere un pó piú fame.
Fame di giustizia...fame di verità.
Verità sulle cose nascoste...verità per non avere sospetto.
Sospetto, a volte, di avere difficoltà
a credere che certe cose vengano fatte dall'uomo.
Uomo, come é importante essere veramente uomo. Tante donne se lo aspettano.
Aspettano di vedere sempre l'aurora al mattino
e la felicitá dentro al cuore.
Cuore inaspettatamente ferito come fossimo in guerra.
Guerra che non ci lascia mai, non si accontenta mai.
Mai pensato di diventare una belva come lo sono tanti.
Tanti lo sperano ed io sono con loro.

lunedì 4 dicembre 2017

LEGGERMENTE GIU'.


Sono stanco, sono solo.
Ti vedo e mi chiedo
se lo sei anche tu.
Sento echi nel vento,
li senti anche tu?
Faccio finta di essere in compagnia.
Mi sento come una bolla di sapone
se mi toccano...scompaio.
A volte sono stanco.
Sono solo tra gli sprechi e la gente
come pallottole vaganti, si fa male.
Capisco che lo sei anche tu
in quella scatola di cartone.
Sono solo, sono stanco
di vedere chi per amore muore.
Sogno che sia ancora Natale.
Dico che, a volte, mi sento
come una bottiglia vuota
in fondo al mare.
Mentre altri sono come foglie al vento.
Vanno via...senza mai più tornare.

LABIRINTO

LABIRINTO...di Posa Costantino Eppure non volevo sentirmi così.  Il tempo non si ferma  e se si ferma è ancora peggio.  La vi...